La formazione degli operatori: regole, tecniche e protocolli da seguire

,

La formazione degli operatori: regole, tecniche e protocolli da seguire

Come gestire al meglio la formazione degli addetti alle vending machine

La formazione è senza dubbio una delle componenti più importanti per il settore delle vending machine. La qualità dei prodotti erogati e quindi la soddisfazione dei clienti dipende da come gli alimenti e le bevande vengono stoccati, caricati e, in definitiva, distribuiti. All’interno di uffici, aziende ospedaliere, scuole, caserme, centri sportivi o altri luoghi, saranno sempre e solo gli operatori a doversi occupare di attività quali pulizia, controllo delle macchine e collocazione dei prodotti. Risulta di conseguenza fondamentale dare il giusto peso alla formazione e investire in questo senso non solo per rispettare gli obblighi di legge, ma anche per garantire un servizio migliore e ottimizzare le risorse.

Meno errori e meno incertezze significa risparmiare tempo prezioso ed evitare possibili sanzioni dovute a inadempimenti, senza contare guasti tecnici che sorgono nel momento in cui non viene eseguita la dovuta manutenzione. Casistiche del genere sono tutt’altro che rare e compromettono il servizio offerto, con ripercussioni negative sulla ditta che gestisce le vending machine. Al contrario, operatori formati in materia di sicurezza sul lavoro, normative igienico-sanitarie e gestione dei macchinari, creano le condizioni per il regolare e proficui svolgimento dell’attività, riducendo al minimo costi e imprevisti soprattutto nel medio e lungo termine.

Ma come istruire il personale in ottemperanza a quanto previsto dalla legge?

Oggi come oggi esistono due strade per formare gli operatori nel settore vending. La prima è la formazione di persona attraverso appositi corsi tenuti da professionisti autorizzati, o nella sede aziendale o nella sede della società che offre i corsi stessi. La seconda è la formazione a distanza, nota anche con la sigla FAD, da affrontare con l’ausilio di piattaforme web (aula virtuale) in qualunque momento e senza bisogno di muoversi. È chiaro che la seconda soluzione appare più comoda e pratica, ma è anche vero che i docenti assicurano un’esperienza di apprendimento superiore, merito anche di attrezzature e tecnologie avanzate per la riproduzione dei contenuti.

Il programma, nel caso della formazione sul posto, viene inoltre formulato sulla base delle conoscenze già acquisite dagli operatori, con  possibilità di confronto diretto e domande su questioni specifiche. La decisione andrà presa grazie anche all’aiuto di uno specialista qualificato, l’unico in grado di suggerire all’imprenditore il protocollo più corretto, senza per forza escludere un mix delle due opzioni. Di volta in volta il corso affronterà argomenti differenti, spaziando dal pronto soccorso alle nozioni per il patentino da frigorista, dall’HACCP al trasporto di prodotti alimentari su strada. Ancora una volta, l’analisi dei compiti e del know how degli addetti consentirà di pianificare un percorso formativo all’altezza delle aspettative dalla A alla Z.

Sul fronte della formazione per il settore vending, la società LDG Service è un punto di riferimento sia in ambito locale (Napoli e provincia) sia nel resto del paese attraverso una rete di collaborazioni con partner dislocati nelle principali città. I nostri servizi sono rivolti a quanti desiderano approfondire regole, procedure, metodologie e normative legate al mondo delle vending machine, ottenendo gli attestati e le qualifiche necessarie per lavorare con la massima efficienza. Siamo pronti per supportare grandi e piccole ditte impegnate nell’attività di vending con una formazione rigorosa, tempestiva e personalizzata, a condizioni vantaggiose e nel rispetto delle esigenze di ciascuno. Contattaci per un preventivo gratuito!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *