Il serbatoio di solubili nei distributori automatici

,

Il serbatoio di solubili nei distributori automatici

Pulizia e sanificazione dei serbatoi in ottemperanza alle norme HACCP

Nel settore delle vending machine è indispensabile seguire apposite procedure di pulizia e sanificazione dei singoli componenti dei macchinari, sia all’interno sia all’esterno. Vassoi, pareti, condotti di distribuzione, serbatoi… sono tutti elementi che vanno ripuliti con una certa frequenza. Per quanto riguarda i serbatoi di solubili, l’obiettivo sarà quello di ottenere la completa rimozione di scarti e incrostazioni, così da evitare pericoli di contaminazioni e sviluppo della flora batterica. Bisogna ricordare che all’interno delle vending machine la temperatura, in alcune parti, è più alta, di conseguenza ci sono le condizioni giuste per la crescita di muffe e germi. Calore, acqua e cibo, all’interno di una macchina semichiusa, rappresentano una bomba a orologeria!

Come fare dunque per evitare di correre inutili rischi? Assodato che la pulizia e la sanificazione sono necessarie, quali sistemi dovranno adottare gli addetti alla ricarica e controllo delle macchine per gestire i serbatoi dei solubili? Normativa di riferimento è la HACCP, acronimo di Hazard-Analysis and Control of Critical Points: è a lei che bisogna rifarsi per capire come affrontare le varie problematiche legate alla sicurezza in ambito igienico sanitario dei prodotti e delle macchine. Le linee guida suggeriscono come priorità l’analisi della situazione e quindi delle attuali azioni intraprese, del numero e del tipo di macchine, del livello di formazione del personale e così via.

Chiarito il quadro di partenza, bisogna procedere con la stesura di un piano di autocontrollo, accompagnato da un manuale aziendale di corretta prassi igienica come da Regolamento CE 852/2004 ex D. Lgs n.° 155/1997 e successive modifiche ed integrazioni. Questi due elaborati, definiti e personalizzati secondo i contenuti delle normative HACCP, fissano gli obblighi da rispettare e i passaggi da seguire nel momento in cui si procede con le attività di pulizia e sanificazione dei serbatoi e delle altre parti delle macchine. A titolo di esempio ricordiamo la rimozione del sacco fondi caffè, lo svuotamento e sanificazione del bidone di raccolta dei liquidi, la pulizia dei piani e delle pareti interne ed esterne con apposito panno, la prova di un caffè per la verifica della qualità del prodotto…

Nella fattispecie, i serbatoio andranno trattati con detergenti professionali e strumenti idonei, ponendo la massima attenzione all’abbigliamento, a eventuali accessori (guanti monouso, mascherina, ecc) e a tutto ciò che contribuisce al successo dell’operazione. Di fondamentale importanza è la parte teorica, ovvero la conoscenza dei singoli componenti della macchina, ma anche degli step da seguire, degli interventi preliminari da adottare (in primo luogo lavarsi le mani), delle possibili fonti di rischio… insomma, dei tanti aspetti che dovrebbero determinare le scelte e le tempistiche in fase esecutiva.

A questo proposito occorre sottolineare ancora una volta il ruolo imprescindibile della formazione. Oltre al piano di autocontrollo e al manuale di corretta prassi igienica, è obbligatorio istruire il personale attraverso la frequentazione di corsi HACCP erogati da enti riconosciuti. Noi di LDG Service, società di consulenza alle aziende in ambito di HACCP, sicurezza sul lavoro, certificazioni e formazione, siamo in grado di supportare i nostri clienti con un servizio “chiavi in mano” su misura, costruito sulla base delle reali esigenze dell’impresa.

Affidarsi a noi vuol dire essere seguiti passo passo nell’elaborazione di un piano strategico in ottemperanza alle normative HACCP, con in più il monitoraggio delle attività e iniziative da svolgere nel breve, medio e lungo periodo. Serbatoi, ripiani e vending machine risulteranno in questo modo sotto controllo dal punto di vista igienico-sanitario, assicurando alla ditta appaltatrice la serenità necessaria per eseguire il proprio incarico senza commettere errori e, soprattutto, senza correre il rischio di ricevere sanzioni pecuniarie in seguito a controlli.

Mettiti in contatto con i nostri esperti e lasciati guidare da veri specialisti in materia di HACCP e vending machine!
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *