Normativa UNI EN ISO 9001-2015

Normativa UNI EN ISO 9001-2015

Che cos’è la normativa UNI EN ISO 9001:2015

 La normativa ISO 9001:2015, in Italia UNI EN ISO 9001:2015, stabilisce una serie di principi che l’azienda è tenuta a seguire nel processo produttivo e che dimostrano l’adozione di pratiche in linea con il Sistemi di Gestione della Qualità (SGQ). L’ultima edizione della normativa è stata pubblicata nell’autunno del 2015 e contiene alcune importanti novità, fra cui l’introduzione dei concetti di High Level Structur, Risked based thinking e Leadership.

LA DEFINIZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA’

normativa UNI EN ISO 9001-2015
Obiettivo principale della normativa UNI EN ISO 9001:2015 e di tutte le normative ISO precedenti è l’elaborazione di un Sistema di Gestione della Qualità (SGQ) standardizzato. Con questa formula si intende un sistema che sia applicabile da qualunque impresa in qualsiasi settore di business, a prescindere dalle dimensioni, dal numero di impiegati e da altre variabili del caso. Il controllo del processo produttivo, delle risorse, dei sub-fornitori, così come l’analisi della visione aziendale o la creazione di regole di comportamento nei confronti del cliente, sono tutte attività che coinvolgono l’azienda nel percorso di certificazione ISO 9001. Notevole importanza assume in questo senso il Piano di qualità redatto secondo la ISO 10005, un documento che raccoglie regole e clausole di contratto tra fornitore e cliente. Questi e altri presupposti sono e saranno sempre di più la base della competitività aziendale nel mercato nazionale e internazionale.

EDIZIONE 2015 DELLA NORMATIVA ISO 9001 E PRINCIPALI MODIFICHE

Rispetto alle edizioni ISO 9001 degli anni passati, la normativa UNI EN ISO 9001:2015 (pubblicata in versione definitiva il 23 settembre) apporta diversi contributi e modifiche. Fermo restando il pubblico trasversale a cui si rivolge, la normativa ISO 9001 prevede fra le altre cose l’introduzione della HLS (High Level Structure) per una maggiore compatibilità con altri schemi di certificazione, l’introduzione del “risked based thinking” come approccio generale, il concetto di leadership al fine di assegnare specifiche responsabilità alle figure dirigenziali. Cambiamenti più o meno rilevanti che non stravolgono la natura della normativa ma che ne aumentano l’efficacia.
Conoscerli e adottarli significa avere la possibilità di conseguire o rinnovare la certificazione ISO 9001 in tempi rapidi e con il massimo profitto.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *