Legge 181-89 Aree di crisi industriale Campania

Legge 181-89 Aree di crisi industriale Campania

Bando a sportello – Apertura sportello in corso di definizione

Soggetti beneficiari
di capitali
Società cooperative
Società consortili

Tipologie di investimenti

Programmi di investimento produttivo aventi ad oggetto una o più delle seguenti tipologie di interventi:
– Realizzazione di nuove unità produttive tramite l’adozione di soluzioni tecniche, organizzative e/o produttive innovative rispetto al mercato di riferimento
– Ampliamento e/o riqualificazione di unità produttive esistenti tramite diversificazione della produzione in nuovi prodotti aggiuntivi o cambiamento fondamentale del processo produttivo
complessivo
– Realizzazione di nuove unità produttive o ampliamento di unità produttive esistenti destinate all’esercizio delle attività turistiche ricettive
– Acquisizione di attivi di uno stabilimento esistente
Programmi di investimento per la tutela ambientale aventi ad oggetto una o più delle seguenti tipologie di interventi:
– Innalzare il livello di tutela ambientale risultante dalle attività dell’impresa
– Consentire l’adeguamento anticipato a nuove norme dell’Unione europea che innalzano il livello di tutela ambientale e non sono ancora in vigore
– Ottenere una maggiore efficienza energetica
– Favorire la cogenerazione ad alto rendimento
– Promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili
– Risanare i siti contaminati
– Riciclare e riutilizzare i rifiuti

Compila il modulo online per essere richiamato in 24 ore da un esperto!

Attività ammissibili

Attività turistico ricettive (Ateco 2007 – 55)
Estrazione di minerali da cave e miniere
Attività manifatturiere
Produzione di energia elettrica (Ateco 2007 – 35.11) e fornitura di vapore e aria condizionata (Ateco 2007 – 35.30)

Attività dei servizi alle imprese:
– Raccolta e depurazione delle acque di scarico, limitatamente al trattamento delle acque reflue di origine industriale tramite processi fisici, chimici e biologici come diluizione, screening, filtraggio,
sedimentazione, ecc. (Ateco 2007 – 37.00.0)
– Raccolta dei rifiuti, limitatamente a quelli di origine industriale e commerciale (Ateco 2007 – 38.1)
– Trattamento e smaltimento dei rifiuti di origine industriale e commerciale (Ateco 2007 – 38.2)
– Recupero materiali, limitatamente a quelli di origine industriale e commerciale (Ateco 2007 – 38.3)
– Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti, esclusi i mezzi di trasporto (Ateco 2007 – 52)
– Servizi postali e attività di corriere (Ateco 2007 – 53)
– Mense e catering continuativo su base contrattuale (Ateco 2007 – 56.29)
– Pubblicazione di elenchi e mailing list (Ateco 2007 – 58.12)
– Edizioni di software (Ateco 2007 – 58.2)
– Telecomunicazioni (Ateco 2007 – 61)
– Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse (Ateco 2007 – 62)
– Elaborazione dei dati, hosting e attività connesse; portali web (Ateco 2007 – 63.1)


– Attività legali e contabilità (Ateco 2007 – 69)
– Attività di direzione aziendale e di consulenza gestionale (Ateco 2007 – 70)
– Attività degli studi di architettura e d’ingegneria; collaudi ed analisi tecniche (Ateco 2007 – 71)
– Ricerca scientifica e sviluppo (Ateco 2007 – 72)
– Pubblicità e ricerche di mercato (Ateco 2007 – 73)
– Altre attività professionali, scientifiche e tecniche (Ateco 2007 – 74)
– Attività dei call center (Ateco 2007 – 82.20)
– Attività di imballaggio e confezionamento per conto terzi (Ateco 2007 – 82.92)
– Riparazione e manutenzione di computer e periferiche (Ateco 2007 – 95.1)

Attività delle lavanderie industriali (Ateco 2007 – 96.01.01)

– Servizi dei centri per il benessere fisico, limitatamente al caso di esercizio nell’ambito di una attività turistica (Ateco 2007 – 96.04)

Compila il modulo online per essere richiamato in 24 ore da un esperto!

Territori ammissibili

Battipaglia – Scafati – Torre Annunziata – Brusciano – Mariglianella – Marigliano – Nola – Palma Campania – San Vitaliano – Saviano – Somma Vesuviana – Napoli – Acerra – Arzano – Aversa – Bacoli – Caivano – Capua – Carinaro – Casalnuovo Di Napoli – Casandrino – Casavatore – Casoria – Frattamaggiore – Giugliano In Campania – Gricignano – Grumo Nevano – Melito Di Napoli – Pomigliano D’arco – Pozzuoli – Qualiano – Sant’antimo – Teverola – Vitulazio – Aiello Del Sabato – Altavilla Irpina – Atripalda – Avellino – Bagnoli Irpino – Candida – Capriglia Irpina – Cassano Irpino – Castelvetere Sul Calore – Cesinali – Chiusano Di San Domenico – Contrada – Forino – Grottolella – Lapio – Manocalzati – Mercogliano – Montefalcione – Monteforte Irpino – Montefredane – Montefusco – Montella – Montemarano – Montemiletto – Ospedaletto D’alpinolo – Parolise – Paternopoli – Petruro Irpino – Pietradefusi – Pietrastornina – Prata Di Principato Ultra – Pratola Serra – Salza Irpina – San Mango Sul Calore – San Michele Di Serino – San Potito Ultra – Sant’angelo A Scala – Santa Lucia Di Serino – Santa Paolina – Santo Stefano Del Sole –Serino – Sorbo Serpico – Summonte – Torre Le Nocelle – Torrioni – Tufo – Venticano – Volturara Irpina – Apice – Apollosa – Arpaise – Benevento – Buonalbergo – Calvi – Campoli Del Monte Taburno – Casalduni – Castelpoto – Cautano – Ceppaloni – Chianche – Foglianise – Fragneto L’abate – Fragneto Monforte – Paduli – Pago Veiano – Paupisi – Pietrelcina – Ponte – San
Giorgio Del Sannio – San Leucio Del Sannio – San Martino Sannita – San Nazzaro – San Nicola Manfredi – Sant’angelo A Cupolo – Sant’arcangelo Trimonte – Tocco Caudio – Torrecuso – Vitulano – Casagiove – Casapulla – Caserta – Arienzo – Capodrise – Castel Morrone – Cervino – Forchia – Limatola – Macerata Campania – Maddaloni – Marcianise – Portico Di Caserta – Recale – S.Felice A Cancello – S.Marco Evangelista – S. Nicola La Strada – San Prisco – Santa Maria A Vico – Valle Di Maddaloni – Baronissi – Bracigliano – Calvanico – Castiglione Del Genovesi – Cava De’ Tirreni – Cetara – Fisciano – Giffoni Sei Casali – Giffoni Valle Piana – Mercato San Severino – Montecorvino Pugliano – Pellezzano – Pontecagnano Faiano – Salerno – San Cipriano Picentino – San Mango Piemonte – Vietri Sul Mare – Ariano Irpino – Bonito – Carife – Casalbore – Castel Baronia – Flumeri – Fontanarosa – Frigento – Gesualdo – Greci – Grottaminarda – Luogosano – Melito Irpino – Mirabella Eclano – Montaguto – Montecalvo Irpino – San Nicola Baronia – San Sossio Baronia – Sant’angelo All’esca – Savignano Irpino – Sturno – Taurasi – Villanova Del Battista – Zungoli – Cairano – Calitri – Castelfranci – Conza Della Campania – Guardia Lombardi – Lioni – Morra De Sanctis – Nusco – Rocca San Felice – Sant’andrea
Di Conza – Sant’angelo Dei Lombardi – Teora – Torella Dei Lombardi – Villamaina – Montoro – Solofra – Airola – Arpaia – Bonea – Bucciano – Cervinara – Durazzano – Moiano – Montesarchio – Pannarano – Paolisi – Roccabascerana – Rotondi – San Martino Valle Caudina – Sant’agata De’ Goti – Caianiello – Calvi Risorta – Camigliano – Conca Della Campania – Giano Vetusto – Marzano Appio – Pastorano – Pietramelara – Pietravairano – Pignataro Maggiore – Presenzano – Riardo – Roccamonfina – Roccaromana – Rocchetta E Croce – Teano – Tora E Piccilli – Vairano Patenora – Casola Di Napoli – Castellammare Di Stabia – Gragnano – Lettere – Pimonte – Sant’antonio Abate – Santa Maria La Carità – Ottaviano – Poggiomarino – San Giuseppe Vesuviano – Striano – Terzigno – Castel San Giorgio – Nocera Inferiore – Nocera Superiore – Roccapiemonte – Siano – San Valentino Torio – Sarno – Angri – Corbara – Pagani – San Marzano Sul Sarno – Sant’Egidio Del Monte Albino – Auletta – Buccino –Caggiano – Palomonte – Pertosa – Petina – Ricigliano – Romagnano Al Monte – Salvitelle – San Gregorio Magno – Sicignano Degli Alburni

Compila il modulo online per essere richiamato in 24 ore da un esperto!

Spese ammissibili

  1. Suolo aziendale (Max. 10% dell’investimento complessivo agevolabile)
  2. Sistemazione suolo aziendale
  3. Opere murarie e assimilate
    – per i programmi di investimento aventi ad oggetto lo svolgimento delle attività turistiche sono agevolabili le spese di costruzione ed acquisto dell’immobile, ivi incluse le eventuali spese di
    ristrutturazione, nel limite massimo del 70% dell’investimento complessivo agevolabile
    – per i programmi di investimento aventi ad oggetto le altre attività economiche sono agevolabili le spese di costruzione ed acquisto dell’immobile, ivi incluse le eventuali spese di  ristrutturazione, nel limite massimo del 40% dell’investimento complessivo agevolabile
  4. Infrastrutture specifiche aziendali
  5. Macchinari, impianti ed attrezzature
  6. Programmi informatici
  7. Immobilizzazioni immateriali
  8. Spese relative a consulenze connesse al programma di investimento produttivo (Solo per PMI e nel limite massimo del 5% dell’importo complessivo ammissibile del programma di investimento)
  9. Spese per servizi di consulenza diretti alla definizione della diagnosi energetica, alla progettazione esecutiva degli interventi e delle opere da realizzare, alle attività di direzione dei lavori, di collaudo e di sicurezza connesse con la realizzazione del programma d’investimento, nonché gli eventuali costi connessi con la progettazione e l’implementazione di un sistema di gestione energetica. Tali spese sono ammissibili nel limite del 10% del totale dei costi ammissibili.

Limiti di spesa

Il programma di investimenti non può essere inferiore ad € 1.500.000,00

Spese non ammissibili

  1. Spese effettuate, in tutto o in parte, mediante il cosiddetto “contratto chiavi in mano”
  2. Spese relative a commesse interne
  3. Spese sostenute attraverso il sistema della locazione finanziaria
  4. Spese relative a macchinari, impianti e attrezzature usati
  5. Spese di funzionamento
  6. Spese notarili
  7. Spese relative a imposte, tasse, scorte
  8. Spese relative all’acquisto di beni immobili che hanno già beneficiato, nei 10 anni antecedenti la data di presentazione della domanda

Agevolazioni

Contributo a fondo perduto nella misura massima del 25% degli investimenti ammissibili
Finanziamento agevolato pari al 50% degli investimenti ammissibili
– La durata massima del finanziamento è di 10 anni, oltre un periodo di preammortamento della durata massima di 3 anni
– Il finanziamento è concesso ad un tasso pari al 20% del tasso di riferimento vigente alla data di concessione delle agevolazioni, fermo restando il rispetto del limite minimo dello 0,5% annuo
– Il finanziamento agevolato deve essere assistito da garanzie reali, tramite ipoteca di primo grado sull’immobile e privilegio speciale, entrambi da acquisire esclusivamente sui beni agevolati facenti parte del programma di investimento. Il valore di iscrizione delle garanzie è pari alla quota capitale del finanziamento. Qualora il programma di investimento preveda la realizzazione di opere di ristrutturazione e non venga acquisita l’ipoteca in quanto l’acquisto dell’immobile non è oggetto del programma, il finanziamento agevolato deve essere assistito da idonea fideiussione bancaria o polizza assicurativa.
– L’impresa beneficiaria deve garantire la copertura finanziaria del programma di investimento apportando un contributo finanziario, attraverso risorse proprie ovvero mediante finanziamento esterno, in una forma priva di qualsiasi tipo di sostegno pubblico, pari ad almeno il 25% delle spese ammissibili complessive.

Erogazione dei contributi

L’erogazione delle agevolazioni avviene mediante presentazione di stati avanzamento lavori a fronte di titoli di spesa anche non quietanzati, ad eccezione dell’ultimo. L’impresa beneficiaria può presentare al massimo 5 SAL. Ciascun SAL non può essere inferiore al 15% della spesa ammissibile. Nell’ambito di ciascun SAL, le spese non quietanzate non possono essere superiori al 25% della spesa complessiva ammessa alle agevolazioni. Ciascuna erogazione, ad eccezione della prima, è subordinata alla esibizione delle quietanze di pagamento relative ai titoli di spesa del SAL precedente.
È fatta salva la possibilità per l’impresa beneficiaria di richiedere l’erogazione di una prima quota di agevolazione a titolo di anticipazione, svincolata dall’avanzamento del programma degli investimenti, di importo non superiore al 25% delle agevolazioni complessivamente concesse, previa presentazione di idonea fideiussione bancaria o polizza assicurativa.

Tempi di realizzazione del programma

Avvio
Il programma di investimenti deve essere avviato successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni. Per data di avvio si intende la data di inizio dei lavori di costruzione relativi all’investimento oppure la data del primo impegno giuridicamente vincolante ad ordinare attrezzature o qualsiasi altro impegno
Ultimazione
I programmi di investimento devono essere realizzati entro 36 mesi dalla data di delibera di concessione delle agevolazioni.

Compila il modulo online per essere richiamato in 24 ore da un esperto!
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *