Guida completa alla certificazione Global GAP

Consorzi, cooperative, organizzazioni di produttori… sono moltissimi i soggetti interessati alla certificazione Global GAP . Occorre tuttavia valutare di volta in volta la questione e capire se oltre a rientrare fra i soggetti interessati possiamo anche trarre vantaggi concreti e significativi da questo importante attestato. Ecco perché abbiamo deciso di pubblicare una breve guida – breve ma completa – sulla certificazione Global GAP, con la storia, le informazioni pratiche per intraprendere l’iter di certificazione, le opportunità, la consulenza. Per qualsiasi informazione ulteriore rimandiamo alla pagina dedicata di questo sito (Certificazione Global GAP ), in alternativa è possibile contattarci via email o telefono utilizzando i riferimenti alla pagina Contatti , o ancora richiedere il check up gratuito  grazie al quale analizzare la situazione aziendale e capire, senza impegno, se e come muoversi.

Che cosa si intende con certificazione Global GAP

Definizione della certificazione Global GAP La prima bozza della Global GAP, di fatto, nasce nel 1997 per volontà di alcuni grandi brand del settore distributivo riuniti nel gruppo Eurep (Euro-Retailer Produce Working Group). Lo scopo di questo protocollo embrionale era assicurare qualità e sicurezza all’intero comparto e a chiunque lavorasse in ambito di agricoltura e allevamento nella produzione e vendita di ortaggi, frutta, latte e derivati. La crescente diffusione del Global GAP ha portato in seguito – 1° gennaio 2012 – all’istituzione dell’attuale versione Global GAP, riconosciuta e utilizzata a livello internazionale da milioni di piccole e grandi aziende.

Perché certificarsi secondo lo standard Global GAP

Perché certificarsi con la Global GAPLa certificazione Global GAP è diventata sinonimo di Buone Pratiche Agricole (l’acronimo GAP sta appunto per Good Agricultural Practice) ed è rilasciata solo a chi è in grado di rispettare determinati requisiti relativi alla rintracciabilità aziendale, alla gestione del suolo, alla salute e sicurezza dei lavoratori, alle tecniche di difesa integrata. In virtù dei suoi standard rigorosi, la certificazione Global GAP è una sorta di passepartout per accedere alla Grande Distribuzione Organizzata (GDO), ovvero a supermercati e ipermercati.

Come ottenere la certificazione Global GAP

Per ottenere la certificazione Global GAP è necessario intraprendere un percorso a step. Il primo step consiste nel verificare che l’azienda abbia i requisiti e, in caso contrario, colmare le lacune. In un secondo momento si procede con l’invio della domanda di adesione al sistema Global GAP, quindi si attende la supervisione da parte di un operatore (la cosiddetta visita di valutazione) e l’esito della stessa. In caso di esito positivo viene rilasciato l’attestato di conformità, subito spendibile per migliorare e potenziare il proprio business sul mercato.

Cosa possiamo fare noi di LDG Service per la tua azienda

LDG Service lavora da sempre al fianco delle aziende per fornire soluzioni e consulenza su misura in ottica di certificazioni e non solo. Offriamo check up gratuito e sopralluoghi in tutta Italia per dare al cliente gli strumenti necessari a ottenere la Global GAP in tempi rapidi e a costi competitivi. Puoi contattarci al numero verde 800 973313 o via e-mail .

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *