bonifica amianto

,

Il veleno nascosto di un killer silenzioso. 

Parliamo dell’asbesto più comunemente chiamato amianto, un materiale molto comune, un insieme di minerali del gruppo degli inosilicati.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA


In medicina

In medicina, l’asbestosi è una malattia polmonare cronica conseguente all’inalazione di fibre di asbesto ed è cancerogeno.

La Storia

La produzione e lavorazione dell’amianto è fuori legge in Italia dal 1992.

Le caratteristiche dell’amianto ed il basso costo di lavorazione ne hanno favorito l’impiego in numerosi campi e in oltre 3000 prodotti differenti.

Dov’è stato impiegato ?amianti-asbesti-gemmologia-olistica-1024x878

L’amianto è stato impiegato molto nell’industria, nell’edilizia e nei trasporti.

La mappatura

All’ interno  della Banca Dati dell’ Amianto fanno parte circa 34.000 siti coinvolti dalla presenza di amianto in più di 19 Regioni.

La Banca Dati dell’ Amianto, tuttavia, non consente una analisi omogenea del nostro territorio nazionale.

Oltretutto i dati raccolti devono essere ulteriormente verificate poiché  le regioni hanno usato nella raccolta dei dati metodi non omogenei.

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare sta effettuando verifiche e aggiornamenti sui dati contenuti nella “Banca Dati Amianto”  per poter garantire l’omogeneità dei dati raccolti con le informazioni disponibili ad oggi, come quelle derivanti dai rilievi aerofotogrammetrici realizzate per identificare le coperture in cemento amianto in certe regioni.

Solo dopo l’esito e la verifica dei dati, si potranno identificare i siti con un maggiore rischio e pianificare, per la messa in sicurezza, gli interventi  necessari .

Cosa bisogna fail nemico invisibilere in presenza di amianto?

Prima di tutto, rivolgersi ad  un tecnico esperto di amianto, per la valutazione dei rischi e per il riconoscimento della presenza di asbesto il quale valuterà se è il caso di  effettuare un campionamento per la verifica in laboratorio.

Una volta accertatosi della presenza di fibre di amianto le strade sono due :

  1. La bonifica attraverso la rimozione totale dei manufatti in cemento amianto
  2. La messa in sicurezza dell’amianto con un’operazione di bonifica/isolamento

Bisogna  tenere presente che il rischio dipende dalla eventualità di rilascio di fibre di amianto, a livello di  aria, nel suolo, eventualità che risulta legata allo stato di protezione del manufatto stesso, nello specifico alla sua compattezza.

È ulteriormente possibile attuare

  • Segnalazioni e/o richieste di intervento per i manufatti in amianto che sono di proprietà di terzi e che sono in condizioni di conservazione sospette.  
Richiedi informazioni ulteriori su cosa fare per rimuovere i pericoli dell’amianto
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *